PREDATOR – Shooting jungle

PredatorTrama: Un commando militare impegnato in una missione di salvataggio nella leggendaria isoletta di Val Verde (luogo di finzione in cui è ambientato anche “Commando”) si imbatte in un creatura aliena che non fa altro che catturare gli esseri umani e farli a pezzi (non mi sembra che li mangia, squarta i corpi solo perchè è un alieno brutto e cattivo).

Oltre a Bud Spencer e Terence Hill tra i miei film d’infanzia c’è gran parte della filmografia di Arnold Schwarzenegger, tra cui Predator, sia il primo che il secondo che ha come protagonista Danny Glover un tipo non molto muscoloso ma già co-protagonista di Arma letale con Mel Gibson e questo l’ha reso ai miei occhi un attore d’azione da seguire.

Tornando a questo film, il commando è composto da 6 uomini cui si aggiunge poi una donna presa in ostaggio durante la missione iniziale. Il leader del team è Schwarzy accompagnato poi da Carl Weathers all’apice della popolarità dopo aver interpretato nei primi 4 Rocky il mitico Apollo Creed, e Bill Duke già presente nel film Commando nella famosa scena Io i berretti verdi me li mangio a colazione e in questo momento ho molta fame.

Il regista è John McTiernan, autore di numerosi capolavori come Die Hard (il primo e il terzo) che ha reso famoso Bruce Willis e Last action hero, grandissima opera di metacinema d’azione con Schwarzenegger protagonista.

Le scene d’azione sono soprattutto sparatorie, io vado pazzo per le armi grosse che sparano proiettili enormi e che distruggono tutto quello che si trovano davanti e questo film mi soddisfa pienamente.

Lo scontro finale tra Schwarzy e Predator è invece senza armi da fuoco ma un incontro Last Man Standing. Fisicamente è più forte l’alieno e infatti gliene dà tante a Schwarzy che però grazie alla sua esperienza nel campo della “sopravvivenza” riesce a sconfiggerlo con un po’ di strategia e fortuna.

Il film è uscito nel 1987 con un ottimo incasso sfiorando i 100 milioni di dollari a costo di un budget di nemmeno 20 milioni.

Annunci

3 risposte a "PREDATOR – Shooting jungle"

  1. zack 30 maggio 2015 / 13:06

    Vabbè sì me lo rivedo, non c’è bisogno di insistere troppo!
    Che grande film!

  2. Francesco Aiello 30 maggio 2015 / 15:16

    Si grande film! forse quella scena di sparatoria mi ha fomentato un po’ troppo…

    • zack 30 maggio 2015 / 18:47

      Ma il bello degli action è proprio quello, ti fomentano e ti fanno venire voglia di spaccare tutto! E se sei una persona sana di mente, non c’è nulla di male in tutto questo!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...