TAKEN 3 – Continuano a prendere le sue cose…

La saga di Taken comincia nel 2008 e racconta le avvenuture di Bryan Mills, un ex agente di tutto, è stato il numero uno in tutti i ruoli più estremi di qualsiasi ramo dell’esercito e dei servizi segreti. Ha una moglie e una figlia che ha abbondantemente trascurato nei suoi lunghi anni di missioni top secret lontano da casa. Ora è un uomo solo, divorziato e in pensione ma resosi conto dei suoi errori vorrebbe ricostruire un bel rapporto con i suoi familiari soprattutto con la figlia.

Dunque si dovrà scontrare con un gruppo di criminali albanesi che rapiscono la figlia in vacanza a Parigi, lui li trova e li ammazza tutti. Poi, in Taken 2 i parenti dei criminali albanesi gli rapiscono di nuovo la figlia e anche la moglie per vendetta, ma anche stavolta riesce a salvarli.

In taken 3, qualcuno gli uccide la moglie e fa ricadere su di lui la colpa del terribile omicidio, lui ovviamente scappa all’arresto per trovare le prove della sua innocenza e il vero colpevole. Non c’è un vero e proprio rapimento però la moglie uccisa in fondo è come se fosse stata “presa” e portata via senza nessuna possibilità di riaverla.

“Non so chi siete, ne che cosa volete, se cercate un riscatto sappiate che io non possiedo denaro ma possiedo delle abilità molto particolari che ho acquisito nel corso della mia lunga esperienza che fanno di me un incubo per gente come voi. Io vi cercherò, vi troverò e vi ucciderò.”

TakenLe scene di azione sono spettacolari, tanti corpo a corpo, un inseguimento in macchina contromano in autostrada, almeno in un paio di occasioni Bryan rimane coinvolto in esplosioni e gravi incidenti ma ovviamente si salva, il tutto si conclude con una scena d’azione finale in cui riesce a bloccare un aereo andandogli contro con una porche. Inoltre taken 3 è anche un buon thriller, Bryan Mills ovviamente è il buono ma non si riesce a identificare bene chi sia il vero cattivo se non alla fine del film.

Sono stato molto contento che uccidono la moglie, non so perchè ma Famke Janssen mi è sempre stata antipatica, molto probabilemente perchè interpreta un personaggio veramente brutto e catttivo in X-men, e non capisco come Wolverine, il mio supereroe preferito, abbia perso la testa per lei.

Purtroppo non hanno ucciso la figlia, interpretata da Maggie Grace, anche lei antipatica perchè ha interpretato per due stagioni di Lost, Shannon, la ragazza che vorresti prendere a martellate in testa (devo ammettere però che ormai mi ci sono affezionato e mi sarebbe dispiaciuto vederla morire).

La regia di Olivier Megaton è ottima e ancora meglio la sceneggiatura dell’ormai leggendario Luc Besson. Non so perchè Pierre Morrel, il regista del primo Taken (uscito in italia con il titolo “Io vi troverò”) abbia lasciato, comunque non riesco a notare molta differenza tra i due registi, evidentemente hanno ancora poco esperienza e non riescono a esprimrsi oppure Luc Besson non si limita a scrivere la sceneggiatura e sconfina anche nella regia oppure molto più semplicemente i due registi si assomigliano (mi piace fare pettegolezzi).

Pare comunque che questo sia stato l’ultimo capitolo di una trilogia, però ovviamente nel genere d’azione spesso si tende all’immortalità quindi non mi stupirei di vedere nei prossimi anni un taken 4.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...